Malattia da coronavirus 2019 (COVID-19)

Una donna di colore guarda il telefono e indossa due mascherine: una mascherina chirurgica azzurra e sopra una mascherina in tessuto di colore nero. Il testo riporta: Newyorkesi: la doppia mascherina offre una protezione maggiore contro il COVID-19.

[ View information about COVID-19 in English ]

In questo momento il COVID-19 si sta diffondendo rapidamente nella città di New York e in tutti gli Stati Uniti.

Molti newyorchesi dovrebbero limitare le attività

Il numero di nuovi casi di COVID-19 in NYC ha continuato a crescere rapidamente e adesso ha raggiunto un livello che non abbiamo mai visto dopo aprile.

Le persone con condizioni di salute sottostanti, come pure coloro che vivono con queste persone o che si prendono cura di loro, dovrebbero ora prendere misure precauzionali ancora maggiori.

  • Evita gli spazi pubblici e le riunioni e indossa sempre la mascherina per il viso, sia al chiuso che all’aperto.
  • Non uscire di casa, se non per andare al lavoro, a scuola o per le attività essenziali, compreso assistenza medica, test per il COVID-19 o per andare dal droghiere o in farmacia.
  • Se non ti senti bene, rimani a casa, salvo per fare il test per il COVID-19 o per assistenza medica essenziale.

Questo advisory si applica a un grande numero di newyorchesi, come le persone che hanno più di 65 anni d’età e coloro che soffrono di condizioni sottostanti, compreso, tra l’altro, fumo e obesità. Si applicano anche a chi vive con tali persone o si prendere cura di loro.

Vaccini

Icona di fiala con il vaccino






Il primo vaccino contro il COVID-19 è stato autorizzato all’uso in emergenza, ma potrà non essere disponibile al grande pubblico sino a metà del 2021.

I vaccini sono strumenti importanti per evitare il diffondersi del COVID-19

Il vaccino proteggerà dal virus la maggioranza delle persone, ma non tutti. Non si sa ancora quanto a lungo dura la protezione. Non si sa neppure quanto spesso occorre vaccinarsi o se si deve vaccinarsi di nuovo.

Anche dopo che fai il vaccino, devi ancora continuare a osservare queste importanti indicazioni per la prevenzione del COVID-19: rimani a casa se sei malato/a, lavati le mani, indossa la mascherina e mantieni il distanziamento fisico dagli altri.

Quando e dove vaccinarsi

I vaccini potranno non essere largamente disponibili al grande pubblico sino a metà del 2021.

Il vaccino sarà disponibile in più fasi. Per primo, sarà offerto a coloro che lavorano nel settore dell’assistenza sanitaria che sono a maggiore rischio di contagio del COVID-19. Questo gruppo include chi si prende cura dei pazienti che hanno il COVID-19 o chi lavora in una struttura in cui può incontrarsi con pazienti che hanno il COVID-19. Il vaccino sarà anche reso disponibile per i primi soccorritori e per i residenti e il personale delle case di riposo.

Dopo, il vaccino sarà probabilmente disponibile per i seguenti gruppi:

  • Lavoratori essenziali che interagiscono con il pubblico e che non possono mantenere una distanza fisica
  • Persone a più alto rischio di complicazioni dovute al COVID-19 per l’età o condizioni mediche sottostanti

Quando il numero di dosi disponibili è sufficiente, il vaccino sarà reso disponibile a tutti i newyorchesi.

Ti sarà possibile vaccinarti dove vai normamene per fare un vaccino, come:

  • Il tuo operatore sanitario
  • Cliniche ospedaliere e della comunità
  • Farmacie
  • Centri di assistenza urgente

Anche alcune strutture per fare il test del COVID-19 e strutture comunitarie che compaiono all’improvviso potrebbero fornire vaccinazioni.

I vaccini sperimentati al momento non sono stati studianti ancora su bambini e giovani di meno di 16 anni d’età. Essi non saranno disponibili per individui in quel gruppo d’età finché non siano disponibili ulteriori informazioni.

Vaccinazioni giuste ed eque

Il Dipartimento della salute garantirà che l’accesso ai vaccini sia giusto ed equo. I nostri piani terranno conto delle disuguaglianze e disparità sanitarie affrontate dalle comunità che non dispongono di servizi sufficienti (PDF). Garantiremo che le comunità maggiormente colpite dalla pandemia abbiano accesso al vaccino.

Sicurezza

La FDA sovrintende al processo di approvazione dei vaccini. L’ente ha rilasciato linee guida di sicurezza e di efficacia per le compagnie che lavorano sui vaccini. Tali linee guida asseriscono inequivocabilmente che i vaccini contro il COVID-19 attualmente in sviluppo e in sperimentatone devono attenersi alle stesse rigorose norme sulla sicurezza osservate da qualsiasi vaccino nuovo.

La FDA concede una Autorizzazione all’uso in emergenza solo se decide che i benefici del vaccino prevalgono su suoi rischi possibili.

Gli incaricati ufficiali continueranno a monitorare la sicurezza dei vaccini una volta che essi siano stati resi disponibili.

Effetti collaterali

Le sperimentazioni in corso dei vaccini contro il COVID-19 hanno mostrato sintomi leggeri o moderati dopo la vaccinazione, compreso febbre, dolori muscolari e dolore al sito dell’iniezione. Il vaccino non può dare il COVID-19.

In alcuni casi rari, persone hanno avuto forti reazioni allergiche al vaccino. Se hai avuto una forte reazione allergica ad altri vaccini in passato, o se pensi di essere allergico/a agli ingredienti del vaccino contro il COVID-19, parla con il tuo operatore sanitario prima di fare il vaccino.

Chiusura delle scuole e delle attività commerciali non essenziali

Le zone della città sono designate come rosse, arancione o gialle in base al numero di casi di contagio; e ogni zona ha delle restrizioni differenti.

Per maggiori informazioni sull’effetto delle restrizioni per se stessi, riferirsi a quanto sotto.

Riunirsi in condizioni di sicurezza

Evitare le attività al chiuso e di unirsi a gruppi numerosi, limitandosi a incontrarsi con gruppi di amici e familiari — il tuo gruppo ristretto durante la pandemia. Se vai fuori, prendi le precauzioni sottostanti.

Ecco altri suggerimenti per rimanere in condizioni di sicurezza mentre ci si sposta in città.

Icona di un tacchino cotto

Quando viaggi

  • Viaggiare in questo momento mette a rischio di malattia sia te che la tua famiglia e rischi di diffondere il virus e contagiare altri nella comunità. La cosa migliore è di evitare ogni viaggio se possibile.
  • Se devi viaggiare, progetta in anticipo, prendi le opportune precauzioni e sii pronto a metterti in quarantena quando ritorni.

Volantino Viaggiare durante l’epidemia del COVID-19 (PDF)


Icona di fiocco di neve

In occasione delle feste:

  • Non viaggiare, non ti riunire con altri in un grande gruppo, non dare una festa né parteciparvi. Festeggia solo in persona con i tuoi familiari.
  • Per festività più sicure goditi attività come le feste virtuali o le riunioni all’aperto o fai biscotti.

Suggerimenti per trascorrere le festività in modo più sicuro (PDF)


Icona con una protezione per il viso

Quando fai shopping

  • Utilizzare il disinfettante per le mani quando si entra nel negozio, dopo aver toccato i prodotti e dopo essere usciti.
  • Toccare solo i prodotti che si intende acquistare e usare metodi di pagamento senza contatto quando possibile.
  • Come fare shopping in sicurezza (PDF)

  • Altri suggerimenti su come riunirsi:

    Come spostarsi in sicurezza durante l’emergenza sanitaria pubblica del COVID-19 (PDF)

    Suggerimenti per riunirsi in sicurezza (PDF)

    Come protestare in sicurezza durante la pandemia del COVID-19 (PDF)

    Per informazioni su ciò che i proprietari d’impresa devono sapere, fare riferimento a COVID:19: Linee guida per le imprese.

    Come puoi prevenire la diffusione del COVID-19.

    Icona di una casa

    Resta a casa se sei malato/a
    Esci solo per cure mediche essenziali o altre commissioni essenziali.



    Icona che illustra gli 1,8 metri (6 piedi) di distanza

    Mantieni la distanza fisica
    Rimani ad almeno 1,8 metri (6 piedi) di distanza dalle altre persone.


    Icona con lavaggio delle mani

    Tieni pulite le mani
    Lavati spesso le mani con acqua e sapone. Usa un disinfettante per le mani se acqua e sapone non sono disponibili.


    Icona con una protezione per il viso

    Indossa una protezione per il viso
    Potresti essere contagioso senza avere sintomi. Proteggi chi ti circonda indossando la mascherina per il viso.


    Se sei a maggiore rischio di sviluppare una malattia grave da COVID-19, resta a casa il più possibile.

    Fai il test

    Icona di unità per il testing di COVID-19

    Tutti i newyorchesi dovrebbero sottoporsi a un test (diagnostico) per il COVID-19, indipendentemente dal fatto che abbiano sintomi o siano a maggior rischio. I test sono gratuiti Trova dove puoi fare il test vicino a te.


    Nessuno farà domande sullo stato di immigrazione. I servizi di test e assistenza per COVID-19 non sono prestazioni che rientrano nella normativa relativa alle prestazioni assistenziali pubbliche (PDF).

    Chi dovrebbe fare il test immediatamente

    Dovresti prendere appuntamento per un test il più presto possibile se:

    • Esibisci sintomi di COVID-19.
    • Sei stato a stretto contatto con qualcuno che ha il COVID-19.
    • Hai trascorso almeno 10 minuti a meno di 1,8 metri (6 piedi) di distanza da qualcuno che ha il COVID-19.
    • Vivi o lavori in una zona di maggiore contagio del COVID-19.
    • Sei appena ritornato dall’avere visitato uno stato con elevata diffusione di COVID-19.
    • Hai partecipato a grandi raduni al chiuso con 50 o più persone.

    Quando sottoporti al test

    Gli operatori sanitari, altri lavoratori indispensabili e i lavoratori che hanno contatti di persona con altre persone durante il loro lavoro, devono fare il test una volta il mese.

    I lavoratori non essenziali non devono sottoporsi al test altrettanto frequentemente. Chi lavora fuori casa o lavora o vive in un contesto di gruppo dovrebbe sottoporsi a test con frequenza regolare.

    Chi prevede di fare visita a una persona che può essere a maggiore rischio di grave malattia da COVID-19. Chi è risultato positivo al test o ha sintomi di COVID-19 o ha avuto recentemente stretti contatti con qualcuno che ha il COVID-19, deve annullare i propri piani.

    Non si dovrebbe rifare il test per il COVID-19 durante i 90 giorni seguenti l'inizio dei sintomi o la data del test, se non vi erano sintomi quel giorno. Una persona che è guarita dal COVID-19 può risultare positiva al test anche se non è più contagiosa.

    Consultare l’operatore sanitario se si è guariti dal COVID-19 e si esibiscono nuovi sintomi di COVID-19, in particolare se si sono avuti stretti contatti con qualcuno che ha il COVID-19.

    Quando farsi curare per il COVID-19

    Icona di operatore sanitario con stetoscopio






    Se ti senti male, hai i sintomi del COVID-19 o hai ricevuto la diagnosi di infezione da COVID-19, devi rimanere a casa. Esci di casa solo quando ti occorrono cure mediche essenziali o hai necessità di base, come generi alimentari, e non hai altro modo per ottenerli.

    Se si verifica uno dei seguenti sintomi, si tratta di un’emergenza medica. Recati a un pronto soccorso o chiama il 911 immediatamente:

    • Difficoltà respiratoria
    • Dolore o pressione persistente al torace o all’addome
    • Nuova insorgenza di un senso di confusione e difficoltà a rimanere svegli
    • Labbra o viso bluastri
    • Difficoltà a parlare
    • Cedimento improvviso dei muscoli del viso
    • Intorpidimento del viso, delle braccia o delle gambe
    • Crisi convulsiva
    • Qualsiasi dolore improvviso e grave
    • Sanguinamento incontrollato
    • Vomito o diarrea gravi e persistenti

    Se hai necessità di consultare un professionista sanitario, contatta gli ospedali e strutture sanitarie NYC al numero 844-692-4692 o al 311. Potrai ricevere assistenza a prescindere dallo stato di immigrazione o dalle possibilità economiche. Gli ospedali e strutture sanitarie NYC o i centri sanitari comunitari non ti chiederanno il tuo stato di immigrazione né condivideranno le tue informazioni sanitarie con altre persone o altre organizzazioni, a meno che non sia tu ad autorizzarli a farlo.

    Quando ottenere altri tipi di cure mediche

    Se necessario, non esitare a richiedere altri tipi di cure mediche. Mettersi rapidamente in contatto con l’operatore sanitario riguardo nuovi sintomi, sia che si sospetti che essi siano connessi o no con il COVID-19.

    Si dovrebbe anche sottoporsi a controllo sanitario regolare, a screening e vaccinarsi e fare vaccinare i figli.

    Sintomi e cosa fare in caso di malattia

    Le persone con il COVID-19 hanno presentato una vasta gamma di sintomi, da sintomi leggeri a forme di malattia gravi. Alcune persone non hanno alcun sintomo.

    I sintomi possono comparire da due a 14 giorni dopo l’esposizione al virus. Le persone con i seguenti sintomi potrebbero avere il COVID-19:

    • Febbre o brividi
    • Tosse
    • Respiro affannoso o difficoltà respiratorie
    • Affaticamento
    • Dolori muscolari o generalizzati
    • Mal di testa
    • Recente perdita del senso del gusto o dell’olfatto
    • Mal di gola
    • Congestione o naso che cola
    • Nausea o vomito
    • Diarrea

    La maggior parte delle persone con COVID-19 ha sintomi da lievi a moderati e guarisce da sola. Meno comunemente, il COVID-19 può portare a polmonite, altre gravi complicanze, ricovero o morte.

    Se hai sintomi da lievi a moderati, resta a casa. Non uscire di casa se non per ricevere assistenza medica essenziale (compreso il test per il COVID-19) o acquistare beni di prima necessità, come alimentari, se nessuno lo può fare per te.

    Se hai sintomi

    • Sintomi gravi: Se hai i sintomi sopra elencati, devi immediatamente recarti in un pronto soccorso o chiamare il 911.
    • Sintomi da lievi a moderati con condizioni sottostanti: Se hai sintomi e hai più di 50 anni o hai condizioni sottostanti, come malattie polmonari, asma, malattie cardiache o cancro, devi chiamare il tuo medico. Chiama inoltre il tuo medico se hai sintomi che non migliorano nell’arco di tre o quattro giorni.
    • Sintomi da lievi a moderati senza condizioni sottostanti: Rimani a casa il più possibile e non contattare il tuo medico. Per proteggere le persone con cui condividi l’abitazione, mantieni almeno 1,8 metri (6 piedi) di distanza dagli altri e pulisci e disinfetta tutte le superfici toccate di frequente. Lavati spesso le mani e non condividere mobili, utensili o altri oggetti.
    • Cosa fare se ci si ammala di COVID-19. (PDF)

    Quando ti senti meglio

    Puoi iniziare a uscire di casa per le attività essenziali quando sono presenti tutte le seguenti condizioni:

    • Sono trascorsi almeno sette giorni dall’insorgere dei sintomi.
    • Non hai mai avuto febbre, oppure non hai avuto febbre nei tre giorni precedenti senza avere assunto farmaci antipiretici quali Tylenol® o ibuprofene.
    • La tua malattia in generale è migliorata.

    Persone a maggiore rischio di malattia grave

    Malattia grave significa che per la persona affetta da COVID-19 potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale, la terapia intensiva o un ventilatore per assisterla con la respirazione, oppure che potrebbe addirittura morire. Le persone che sono a maggior rischio di malattia grave devono monitorare la propria salute con particolare attenzione.

    Tra gli adulti, il rischio per una malattia grave da COVID-19 aumenta con l’età, e i più anziani sono a massimo rischio. Ad esempio, i cinquantenni hanno un rischio più elevato di malattia rispetto ai quarantenni. Analogamente, i sessantenni o settantenni, sono a maggiore rischio di sviluppare una malattia grave rispetto ai cinquantenni.

    Inoltre, le persone di qualsiasi età con le seguenti patologie sottostanti sono a maggiore rischio per una malattia grave da COVID-19:

    • Cancro
    • Patologia renale cronica
    • Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)
    • Condizione immunocompromessa (sistema immunitario indebolito) da trapianto di organi solidi
    • Obesità (indice di massa corporea 30 o superiore)
    • Condizioni cardiache gravi, quali insufficienza cardiaca, malattia coronarica o cardiomiopatie
    • Anemia falciforme
    • Diabete mellito di tipo 2

    Se hai una delle suddette condizione mediche preesistenti oppure hai 65 anni o più, considera di restare a casa per proteggerti. Lavora da casa se puoi, evita folle e assembramenti, accertati di praticare il distanziamento sociale e indossa una protezione per il viso se esci.

    Altri possibili fattori di rischio

    Stiamo ancora imparando a conoscere il COVID-19 e potrebbero esserci altre patologie che espongono a un rischio maggiore di sviluppare una forma grave di malattia. In base a ciò che sappiamo in questo momento, le persone affette dalle seguenti condizioni potrebbero anch’esse essere a maggiore rischio per una malattia grave da COVID-19:

    • Asma (da moderata a grave)
    • Malattia cerebrovascolare (interessa i vasi sanguigni e l’afflusso di sangue al cervello)
    • Fibrosi cistica
    • Ipertensione o pressione arteriosa elevata
    • Condizione immunocompromessa (sistema immunitario indebolito) da trapianto di sangue o di midollo, deficienze immunitarie, HIV, assunzione di corticosteroidi o di altri farmaci che indeboliscono il sistema immunitario
    • Condizioni neurologiche, quali la demenza
    • Malattie epatiche
    • Gravidanza
    • Fibrosi polmonare (tessuti polmonari danneggiati o con presenza di cicatrici)
    • Fumo
    • Talassemia (un tipo di malattia del sangue)
    • Diabete mellito di tipo 1

    Inoltre, i bambini clinicamente complessi, affetti da condizioni neurologiche, genetiche o metaboliche, o cardiopatie congenite potrebbero avere un rischio maggiore di malattia grave da COVID-19, rispetto agli altri bambini.

    Salute mentale e abuso di stupefacenti

    La pandemia di COVID-19 è stata causa di stress, esaurimento emotivo e ansietà per i newyorchesi. Mentre continui a proteggere te stesso e la tua comunità, è anche importante che tu protegga la tua salute mentale e faccia attenzione al consumo di bevande alcoliche e all’uso di stupefacenti.

    In questo periodo di incertezza ci si può sentire sopraffatti. Ci sono strumenti e supporto disponibili per aiutarti a far fronte alla situazione.

    Suggerimenti per affrontare la vita quotidiana

    • Renditi conto di come lo stress, i traumi e le afflizioni influiscono su come ti senti:
      • Fisicamente: Affaticamento, mal di testa, battito cardiaco accelerato e peggioramento di condizioni mediche preesistenti
      • Emotivamente: Sensazioni di tristezza, disperazione, ansietà, collera e irritabilità
      • Mentalmente: Confusione, distrazione e difficoltà a concentrarsi o a prendere decisioni
      • Dal punto di vista comportamentale: Comportarsi diversamente da se stessi, agitazione, comportamento polemico e cambiamenti nel mangiare, dormire e l’uso di stupefacenti.
    • Focalizzati su ciò che puoi controllare nella tua vita. Mantieni le abitudini, indossa una mascherina e tieniti a distanza fisica dagli altri.
    • Tieniti in contatto con chi ti offre supporto e con la comunità che ti circonda.
    • Ricordati dei tuoi punti di forza e di come hai gestito altre situazioni difficili.
    • Per parlare con un professionista addestrato che può offrirti supporto e raccomandarti chi ti può assistere, contatta NYC Well o il Project Hope.

    Le risorse sottostanti possono aiutarti ad alleviare gli effetti dello stress o di un trauma.

    COVID-19: Rimanere in contatto con familiari e amici (PDF)

    Affrontare lo stress durante la diffusione delle malattie infettive (PDF)

    È ansia, un attacco di panico o COVID-19? (PDF)

    Gli avvenimenti stressanti possono influire su come le persone usano gli stupefacenti.

    Le persone potrebbero usare bevande alcoliche o altre sostanze per affrontare un trauma, un’afflizione, la perdita di reddito o la noia derivanti dalla pandemia di COVID-19. Può anche esserci un maggiore rischio di overdose per le persone che usano droghe, specialmente coloro che usano eroina o altri oppioidi.

    Uso più sicuro di droghe e bevande alcoliche durante l’isolamento o la quarantena (PDF)

    COVID-19:Informazioni per le persone che assumono droghe (PDF)

    Come ricevere a casa il trattamento per il disturbo da uso di oppioidi durante la pandemia di COVID-19 (PDF)

    Discriminazione e molestie

    Se stai subendo molestie a causa della razza, dell’origine nazionale o per altri motivi, chiama il 311 o invia una segnalazione online.

    Risorse aggiuntive